Tuesday, March 31, 2009

La speranza non e' l'ottimismo.

La speranza non e' la convinzione
che ciò che stiamo facendo avrà successo.

La speranza e' la certezza
che ciò che stiamo facendo ha un significato
che abbia successo o meno.

Vaclav Havel

Thursday, March 26, 2009


Oggi il sole si sforza ma non scalda. Spinge per entrare più in profondità ma c’e’ un vento freddo ed umido che scende violento dai monti e non lascia spazi. Penso a quando questa sensazione entra nell’animo. In giorni come questi sento una tristezza sottile ed un desiderio di carezze per chi non si libera dai ricordi e non riesce a prescindere dalla vita felice degli altri; per chi cerca in una parola, una foto, un’immagine in movimento l’attimo di felicità e di amore che gli apparteneva.

Tuesday, March 24, 2009

Io non l’ho mai conosciuta di persona ma so meglio di lei quanto NON e’ amata..
E’ giusto? E’ sano? .. non credo..
Posso fare qualcosa per aiutarla? .. non credo..
Lo farei? ..non credo..

“Ho smesso di dire bugie perché ho perduto l'immaginazione ma non c'è nulla di affidabile nelle mie verità.”
Efraim Medina Reyes

Monday, March 23, 2009

Anelli .. di fumo

.. una innocente ricerca di orologi in cassaforte e si apre il cassetto, raccontato ma mai visto prima, degli "anelli di fidanzamento".. e si'.. e' un plurale.. sono piu' di uno e non capite male: non sono miei.. sono li' ad aspettare di sparire nel fuoco o nella trasformazione in qualcosa d'altro.. qualcosa che non fara' mai parte della nostra vita..
..le emozioni? la tristezza ed il vuoto di quando un oggetto perde il proprio significato e tutto il suo valore.. splendore inutile. ed amaro.

Wednesday, March 18, 2009

..a chi il suo amore l'ha perso.. qualunque sia la ragione.
..a chi l'amore lo ha accanto da un giorno o da cent'anni..
..a chi l'amore lo sogna.. nel modo giusto..


Indizi

di Umberta Telfener

L'amore fa paura. Perché è enormemente sopravvalutato come soluzione alla solitudine, perché implica mettersi in gioco, perché si pensa che si potrebbe soffrire troppo se l'altro ci lasciasse (spesso le immagini che vi si associano sono di tessuti lacerati e sanguinanti). Paura è il nome che diamo alle nostre incertezze, alla nostra insicurezza che proiettiamo sull'altro, che facciamo diventare un nemico pericoloso. Allora sogniamo amori idealizzati e perfetti, fuori dal reale; oppure scegliamo persone sbagliate per continuare a emozionarci pur rimanendo autonomi. Alcune persone hanno paura della vita e si mettono in due per proteggersi da essa, altri temono l'amore e si accontentano di rapporti distanti, formali, di facciata, in cui si rimane uguali a se stessi. In cui non si chiede né a sé né all'altro di mettersi in gioco nel rapporto. È proprio per questo che quando spontaneamente finisce l'eccitazione della novità ci troviamo con la nostra unione vuota, senza più niente che ci tenga insieme. Da lì la voglia di ricominciare da un'altra parte. Le situazioni amorose sono decidibili e determinabili? Certo che no. Noi umani non ci comportiamo in maniera prevedibile come un tostapane o un'automobile. Un tradimento può sempre avvenire, una distrazione, un incontro più importante. Il futuro non è sotto il nostro controllo ma proprio questo è il bello. C'è poi un minuto di sospensione tra quello che il futuro ci propone/impone e il nostro arbitrio. La possibilità di dire ci sto/non ci sto/proviamo di nuovo. Quali rischi ci sono nell'amare? Pochissimi. Purtroppo non ne siamo consapevoli. Rischiamo meno che nello stare in una relazione senza amore, che può deprimerci in maniera irreversibile, lentamente. I vantaggi invece sono incommensurabili. Tra questi c'è la possibilità di evolvere e maturare, anche di imparare a dare e a chiedere, rispettando noi stessi. E se l'altro se ne va, se ci manca di rispetto, se ci offre solo briciole, se tenta inconsapevolmente o meno di farci del male, se..., se... noi abbiamo noi stessi su cui contare, sempre e comunque. Possiamo contare sul nostro cuore, sulle nostre risorse e sulle nostre debolezze. Purché siamo onesti con noi stessi, ci diciamo chi e dove siamo, cosa dobbiamo migliorare, come possiamo adattarci di più alla vita. Non è sulla certezza che si basa l'amore ma sull'investimento che implica curiosità verso l'altro, disponibilità a mettersi in gioco e a investire su progetti comuni, quelli che ci permettono di ballare insieme.

Monday, March 16, 2009

..una carezza ai miei lettori silenziosi.. una carezza in piu' oltre ai piccoli momenti di parole che mi piace condividere..

Thursday, March 12, 2009

"Se avessi il drappo ricamato del cielo e intessuto dell'oro e dell'argento della luce,i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte dai mezzi colori dell'alba e del tramonto,stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi.Invece, essendo povero, ho soltanto sogni.E i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi.Cammina leggera, perché cammini sopra i miei sogni."
Yeats
..leggersi attraverso le parole di chi ci disprezza e' un ottimo esercizio di auto-analisi.. aiuta a capirsi meglio ed a darsi degli obbiettivi piu' mirati.

Tuesday, March 10, 2009


"Scrivere è trascrivere. Anche quando inventa, uno scrittore trascrive storie e cose di cui la vita lo ha reso partecipe: senza certi volti, certi eventi grandi o minimi, certi personaggi, certe luci, certe ombre, certi paesaggi, certi momenti di felicità e disperazione, tante pagine non sarebbero nate".
(Claudio Magris)


POESIA

Se mi emoziona

pensare una targhetta sul citofono

con i nostri cognomi congiunti

se prima di addormentarmi

mi studio di variarla

in ottone

in ferro smaltato bombé

in plastica oro a caratteri rossi

in plastica grigia a caratteri blu

in cartoncino manoscritto

nell'antica striscia del dymo

immagina

quanto male mi faccia

pensare a un figlio in cui congiunti

fossero i nostri occhi

Michele Mari

Da: Cento poesie d'amore a Ladyhawke, Einaudi, 2007.

Monday, March 09, 2009

.. ci sono persone incapaci di farsi una vita propria, persone che vivono attraverso gli "avanzi" delle vite di altri.. rubando attimi, parole, immagini.. il web li aiuta.. li nasconde.. li nutre..

.. attraverso la lettura dei libri si vive un transfer simile ma a me, per fortuna, non e' mai capitato di invidiare la vita "reale" di qualcun altro.. deve essere una sensazione triste.. e piena di solitudine.

Friday, March 06, 2009

"tutte le cose portano scritto: più in là"
(Eugenio Montale)

Thursday, March 05, 2009

Questo e' un saluto per la persona che ha scritto al mio cuore ed alla mia testa per circa 4 anni. Un'amica nell'ombra con la quale ho vissuto dolore e serenita', alla quale mandavo un saluto leggero tutte le mattine, cercandola.. leggendola.. ascoltandola ed "ascoltandomi" attraverso lei.
Oggi ha lasciato il suo blog.. lo ha rimandato nel nulla ed io non posso che accettare e capire la sua scelta anche se mi ha lasciato un buco dentro.. anche se nel momento in cui ho realizzato ho vissuto un momento di perdita intenso, fortissimo.
Mi mancherai amica cara ma spero di incontrarti ancora, riconoscere un giorno le tue parole e poterti sorridere di nuovo..

..avevo perso fragmenta vetera ed un giorno ho re-incontrato res amissa... ti aspettero'...

"Si rientra. La sera è fredda, ventosa. Il grande o piccolo freddo che si sente quando, alla fine di un viaggio lungo o breve, la coralità che ha unito fraternamente alcune persone si scioglie; l'amicizia resta, ma quella costellazione e la sua atmosfera non si ripeteranno. Disaggregazione di un momento, di una formazione comunque irripetibile – come la forma delle nuvole, dice J., i cui occhi ridenti ignorano la paura ma conoscono la malinconia. "Quanti paesaggi si allontanano da te, con tuo dolore" si legge in una poesia di César Antonio Molina, finissimo saggista onnivoro e intenso poeta che ora ci sta riportando a Madrid, "oh, se sapessero che tu esisti, che li ami...".

Wednesday, March 04, 2009

Sofia.. bimba magica.. nata in un giorno che non esiste.. Sofia nella sua incosapevolezza, solo esistendo, ha fatto soffrire parecchie persone.. ed ha reso me la piu' felice del mondo... Sofia che e' la gioia innocente.. Sofia quando torno a casa la sera muove le manine, felice, sbattendole veloci nell'aria.. un giorno di questi mi stupira' volando.. Sofia la MIA bimba magica..

Tuesday, March 03, 2009



Sofia ed il regalo di Dodo.. la mia piccola musicista.. speriamo preferisca il piano alla batteria del suo babbo..

video